Ricerca
comunità e distretti

Un piccolo grande dono per la comunità di Bolzano

07.07.2018

Domenica 7 luglio 2018, servizio divino con l’apostolo Rolf Camenzind
 
/api/media/503634/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=83198b39118baae1802bd77a38747a75%3A1691838201%3A1291088&width=1500
/api/media/503635/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=aa0a6694236a6ee34e4c607cb7725b44%3A1691838201%3A4985739&width=1500
/api/media/503636/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=cf656b944480de6f9620d51506720ad0%3A1691838201%3A4489986&width=1500
 

La comunità di Bolzano ha potuto rallegrarsi per la visita dell’apostolo, che in questa occasione ha potuto elargire il Santo Suggello alla piccola Lea Burger: una "piccola" anima che si è aggiunta alla comunità.
Per l’occasione l'apostolo Camenzind ha letto il passaggio biblico in Galati 2,20: “Non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me!”

Cristo vive in noi
Noi viviamo perché siamo qui! Possiamo vivere tanti momenti in tanti luoghi diversi, l'importante è che diamo alla nostra vita delle priorità: al primo posto vogliamo porre Cristo. La nostra vita quotidiana e le nostre capacità non possono offrire vita eterna; solo tramite Cristo possiamo ricevere la vita eterna.

Nel perdono dei peccati e nella Santa Cena troviamo la vera libertà e la vita per la nostra anima. Si può cercare ricchezza o il successo nel lavoro, ma in queste cose troviamo la vera libertà e la vita?

Se Cristo vive veramente in noi, allora abbiamo il desiderio di ringraziarlo e di incontrarlo con un cuore umile. Successivamente si riceve nuova forza e gioia: diamo spazio al Signore nel nostro cuore per avere la vera vita! Possiamo sperimentare e vivere nuove esperienze ma non vogliamo dimenticare il Signore: con lui abbiamo i vantaggi per la vita eterna della nostra anima.